La continua crescita del calcio femminile

Nuovi accordi televisivi e maggiore interesse del pubblico contribuiscono ad alimentare il percorso di crescita dello sport femminile: ma quali sono i vantaggi principali per una società di calcio nell’avere una squadra femminile?

Lo sport femminile continua la sua crescita e la pandemia in corso, che si pensava potesse mettere a serio rischio il futuro di questo settore, non ha fermato la rincorsa al mondo maschile.

Queste non sono frasi pubblicitarie, ma sono supportate da numeri: uno studio nel Regno Unito ha mostrato come 33 milioni di persone nel paese anglosassone hanno guardato lo sport femminile nel 2021, un nuovo record per la nazione grazie principalmente al Cricket e al Calcio.

La crescita del movimento passa anche dai nuovi contratti televisivi siglati: lo scorso giugno la UEFA ha svelato che la piattaforma streaming DAZN ha acquisito i diritti per la trasmissione della Champions League femminile in esclusiva globale (ad esclusione di Cina e Medio Oriente) per le prossime quattro stagioni in partnership con Youtube; questo è il primo accordo di partnership globale che ha stretto la federazione europea.

Sempre parlando di diritti televisivi anche la Serie A femminile è appena entrata in un nuovo ciclo commerciale, con tutte le partite del torneo disponibili sulla piattaforma OTT TIMvision e 1 partita a turno trasmessa in chiaro su La7, mossa fatta per cerare di aumentare la base di tifosi del calcio femminile; anche in UK è stato siglato un nuovo accordo televisivo con Sky Sports e la BBC per circa 15 milioni di sterline l’anno.

Il calcio femminile rappresenta oggi una grande opportunità per le società di questo sport e sempre più club stanno aprendosi a questo settore, sia formando un club femminile da zero che comprando squadre già affermate: è questo il caso della Juventus Women, che ha comprato il titolo sportivo del Cuneo, o del Milan Femminile, che ha fatto la stessa cosa con il Brescia.

Uno dei potenziali vantaggi dell’entrare nello sport femminile per società attive nel calcio maschile è quello dell’espansione del proprio pubblico a segmenti normalmente non si riesce a coprire: è infatti noto come gli sport principali siano guardati e tifati maggiormente da pubblico maschile, ma il calcio femminile può essere un grande veicolo per avvicinarsi a tutte quelle persone, specialmente donne, che normalmente non guardano eventi sportivi.

Infatti, sempre lo studio nel Regno Unito ha evidenziato come 5.9 milioni di persone che hanno seguito la Premier League Femminile non avevano assistito ad altri eventi sportivi nel 2021 e 6.2 milioni di persone che hanno visto il campionato inglese sulla BBC non hanno visto nessuna partita di Premier League in TV.

La creazione di una squadra femminile permette alle società anche di aumentare il numero di eventi a cui prendere parte: se un tempo un club era presente solo nelle competizioni maschili, oltre che nei settori giovanili, ora ci sono anche gli esports e il settore del calcio femminile in cui cercare di incrementare la brand awareness e il bacino di propri tifosi.

Tutti questi fattori possono portare a generare una nuova fonte di ricavi: più partite giocate, più competizioni disputate, più occasioni per sponsorizzazioni e partnership e un aumento della fan base possono portare ad un incremento dei ricavi per le società, specialmente grazie ad un settore abbastanza ‘nuovo’ come il calcio femminile che ha grandi opportunità di crescita.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un’icona per effettuare l’accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s…

Crea il tuo sito web con WordPress.com
Crea il tuo sito
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: